Alquiler de puntales: GBM presenta los puntales de alta capacidad "de colores"

Puntales para la construcción: ¿cuándo conviene comprarlos y cuándo alquilarlos? Esta es la forma de elegir.

SOLICITA UN PRESUPUESTO ONLINE

Puntales per edilizia: quando comprare e quando noleggiare?

Puntales GBM

Nella costruzione di un edificio una voce rilevante dei costi, per l'impresa edile, è data dai materiali da cantiere. Puntales, ponteggi, travi e casseforme rappresentano quella parte dei costi che il cliente finale (per esempio: l'acquirente della casa in costruzione o in ristrutturazione) spesso ritiene secondaria, convinto che questa spesa non sia lui a doverla sostenere direttamente.

È facile infatti dare per scontato che sia un problema dell'azienda che esegue il lavoro preoccuparsi di avere a disposizione gli strumenti adatti per portarlo a termine.

Capita spesso, però, anche che piccole e medie imprese edili si aggiudichino opere di costruzione per le quali il fabbisogno di puntelli e ponteggi sia superiore a quello effettivamente a propria disposizione e presente nel proprio magazzino. Quale è il modo più veloce ed economicamente vantaggioso per risolvere il problema? Come dare al cliente in tempi rapidi un preventivo che tenga costo dell'acquisto (e del relativo ammortamento) del materiale che manca per poter eseguire il lavoro? In poche parole: conviene noleggiare o comprare i puntelli? E in ogni caso: quando conviene puntare su materiale nuovo e quando invece su materiale usato?

La riposta giusta è già nella domanda: "Quando conviene".

Tre motivi per cui conviene noleggiare puntelli

Per questioni "storiche" il mercato in Italia non è molto portato a noleggiare puntelli.

L'imprenditore medio, normalmente, ragiona in termini di proprietà del parco macchine e dell'attrezzatura: "Piuttosto che noleggiare, preferisco comprare". In questo modo le aziende possono far rientrare l'acquisto dei materiali nelle spese aziendali, con i conseguenti benefici fiscali.

Tuttavia la scelta dell'acquisto è corretta solo se effettivamente c'è una convenienza da parte dell'impresa edile: se il periodo di utilizzo dei materiali è lungo, l'acquisto è giustificato. Se il periodo invece è breve (la realizzazione di un singolo cantiere, che difficilmente verrà replicato altrove in futuro da parte della stessa azienda), il noleggio è la soluzione economicamente più vantaggiosa.

In questo modo le aziende costruttrici di piccole e medie dimensioni non dovranno preoccuparsi di avere in magazzino scorte di puntelli in esubero, di trovare qualcuno che sia interessato a ricomparle, rischiando di dover rivendere il tutto (ad un proprio concorrente) ad un prezzo molto più basso di quello di acquisto.

I puntelli per edilizia italiani: i migliori e... i più maltrattati al mondo.

Un secondo motivo per cui il noleggio spesso non viene preso in considerazione in Italia è il fatto che i puntelli più utilizzati nelle costruzioni italiane sono "puntelli leggeri" (quelli rossi che si vedono spesso nei cantieri del nostro paese, tanto da essere comunemente chiamati anche "puntelli Italia").

Questo tipo di puntello è meno resistente ai maltrattamenti e agli usi impropri. Caso tipico è il momento del disarmo: invece di ruotare la ghiera per sganciare i fermi, i muratori trovano molto più rapido dare una bella martellata alla base per farlo cadere. Questo trattamento dalle maniere forti, ovviamente, lo rovina al punto da renderlo inutilizzabile per il futuro. E quello che una volta era un "puntello telescopico" in grado di reggere una soletta di tonnellate, smette improvvisamente di avere una qualunque utilità nel mondo dell'edilizia.

Per questo motivo i puntelli da noleggio devono essere in grado di resistere alle sollecitazioni più forti - sia in fase di disarmo che, soprattutto, durante il lavoro.

Un terzo motivo per cui è sicuramente più vantaggioso noleggiare questo tipo di materiali anziché comprarli è il tipo di puntello di cui l'impresa edile ha improvvisamente necessità. Molte piccole-medie aziende costruttrici hanno ha disposizione puntelli leggeri tipicamente adatti alla costruzione di case e villette. Ma quando si deve costruire qualcosa di più "impegnativo", serve materiale certificato per resistere a carichi maggiori.

Alta portata e ghiera colorata

Per rispondere a tutte queste esigenze, il noleggio dei puntelli avviene quasi esclusivamente con puntelli ad alta portata.

Il loro uso viene previsto soprattutto durante la costruzione di edifici in cui la soletta sia particolarmente spessa, in cantieri come condomini, grattacieli, ospedali, autosilos, garage e simili.

I costruttori edili che devono ricorrere necessariamente a puntelli DIN EN 1065 di Classe B, Classe D, Classe E hanno quindi la possibilità di risparmiare ricorrendo al noleggio di puntelli ad alta portata.

GBM Building Equipments di Brescia vende, noleggia e affitta (anche con leasing) puntelli e ponteggi a grandi, medie e piccole imprese edili in Italia e nel mondo. Puntales che hanno una particolarità: una ghiera colorata con colori personalizzati su richiesta del cliente.

A cosa serve la ghiera colorata?

A distinguere, sul cantiere, il materiale che propri clienti hanno noleggiato. Presente sul mercato da decenni, noi di GBM sappiamo che per distinguere i vari proprietari di tutti i puntelli presenti sullo stesso cantiere è pratica comune verniciare una parte del tubo con un colore che li contraddistingue. Per rendere più immediato il riconoscimento a colpo d'occhio di tutto il materiale di proprietà - e per rendere di fatto impossibile una qualunque sofisticazione - GBM ha introdotto i puntelli con la ghiera colorata.

Il colore fornito può essere personalizzato e richiesto da parte del cliente in fase di preventivo, assieme ad una customizzazione più particolare: il logo del cliente, un codice identificativo del fornitore, indicazioni specifiche sul prodotto e sulle sue certificazioni.

Da domani, quando entrerete in un cantiere, provate a farci caso: se non vedrete più solamente i soliti puntelli dalla ghiera grigia, è probabile che stiate guardando puntelli GBM.

Ultimo aggiornamento:

News

Multidirectional scaffolding GBM certified EN 17067:2013

Multidirectional scaffolding GBM certified EN 17067:2013

The ideal solution for the design and construc- tion of complex scaffolding
Guide to the various types of cranes used on construction sites

Guide to the various types of cranes used on construction sites

In every construction site requiring working at height or having to move construction materials that would otherwise be immoveable, three types of cranes are most commonly used: the tower crane, self-erecting tower cranes and telescopic cranes.

News

Contacto: información, precios y presupuestos.

¿Quieres más información sobre los productos GBM? ¡Pregúntanos!


  Acepto el tratamiento de mis datos personales (los datos proporcionados serán utilizados únicamente para responder a esta solicitud)